Un breve racconto di pet therapy ugandese

Pet-therapy-ugandese-3

Un breve racconto di pet therapy ugandese

Quando quest’anno abbiamo deciso di portare con noi qualche animale giocattolo credevamo di aver avuto un’idea brillante 😎💡

Abbiamo pensato: “tra tanti palloncini e bolle di sapone magari anche un piccolo zoo potrà contribuire a distrarre un paio di bambini lacrimanti” 👶🏾😅

Al terzo giorno di visite quindi, per variare un po’ gli “strumenti di intrattenimento”, abbiamo allestito la nostra scrivania con zebre, tigri, gorilla e compagnia selvaggia… 🦓🐅🐘🦍🦒

Appena entrato il primo frugoletto però abbiamo subito notato in lui una strana reazione: i suoi occhi erano spalancati e tendeva ad allontanarsi dal tavolo stringendosi alla mamma 👀

Ci sono bastati pochi altri piccoli bambini per capire che il problema erano gli animali giocattolo, troppo realistici e sconosciuti per non essere visti come dei minuscoli esseri viventi 😅

Fortunatamente dopo pochi minuti tutto diventava più chiaro e, grazie anche all’aiuto delle mamme, i piccoli spaventosi animali si trasformavano in gradevoli compagni di gioco 🎉

#Uganda2018

Pet therapy ugandese 1
Pet therapy ugandese 2
Pet therapy ugandese 3
Pet therapy ugandese 4

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Le ultime dalla pagina FB

Gli ultimi articoli

I prossimi eventi

Aiutaci a scrivere nuovi contenuti

Ti piace scrivere e vorresti sostenere la causa di Surgery for Children? Sarebbe bellissimo!
COLLABORA